L'ambiente adatto per la caccia agli acquatici
Caccia
Specie Cacciabili
Uccelli acquatici
Riconoscimento
Ambiente
Nidi artificiali
Piante acquatiche
Cannuccia di palude
Carice tagliente
Castagna d'acqua
Falasco
Giavone
Giunco nero
Giaggiolo d'acqua
Mazza sorda o Tifa
Ninfea Bianca
Quadrello
Avvistamenti
Storia e Tradizioni
Nomi Dialettali
Studi&Ricerche
Angra Onlus
Home Anatidi.it
 



Scrivi alla Redazione


L'ambiente e le piante acquatiche: La Castagna d'acqua
Denominazione:
Nomi comuni: Castagna d'acqua
Nome scientifico: Trapa natan
Nome inglese: Water Chestnuts
Nome tedesco: Wassernufs
Nome Francese: Chātaigne d'eau

Castagna d'acqua


Descrizione e riconoscimento:
Pianta acquatica galleggianti generalmente non ancorata al fondo poiche' e' priva di un vero apparato radicante, alcune volte si radica al fondo melmoso grazie alle spine di cui e' provvisto il frutto.
Dotata di un fusto lungo fino a 2 metri, con foglie inferiori sommerse e lineari. All'apice del fusto ci sono foglie galleggianti che formano una sorta di rosetta con il contorno dentato e di colore verdastro. Alla base delle foglie lo stelo presenta un gonfiore pieno d'aria che funge da galleggiante tenendo in superficie tutta la pianta.
I fiori sono verdi con una corolla con petali bianchi e nascono sotto la foglia in superficie mentre il frutto e' una sorta di noce nerastra con 3-4 piccoli coni spinosi che raggiunta la maturita' si staccano dallo stelo e cadono sul fondo.

Habitat e distribuzione:
Predilige acque stagnanti, ricche di nutrienti e leggermente acide dove la temperatura non scenda frequentemente sotto gli zero gradi. Vive comunemente in laghi, canali e stagni e fino a 300 mt. slm.




  Visite alla pagina: 92260