Associazione Nazionale Gruppo Ricerca Acquatici
La ricerca sugli uccelli acquatici
Caccia
Specie Cacciabili
Uccelli acquatici
Riconoscimento
Ambiente
Avvistamenti
Storia e Tradizioni
Nomi Dialettali
Studi&Ricerche
Angra Onlus
Chi e' l'Angra Onlus
Didattica e sociale
Ricerca e studi
Fenologia Moriglione
Fenologia Marzaiola
Ripasso pre-nuziale
Rilevazione rallidi
Rilevazione Orbetello
Svernamento Alzavole
Progetto water-life
Convegni ed Eventi
Pubblicazioni
Modulistica
Home Anatidi.it
 



Scrivi alla Redazione


Status e fenologia della migrazione della Marzaiola (Anas querquedula)
In questa pagina presentiamo alcune anticipazioni dello studio sulla fenologia della migrazione della Marzaiola - Anas querquedula.
Le osservazioni sono iniziate nell'agosto del 1999 su di un tratto di costa laziale che va dal Lido di Ostia (Rm) a Tarquinia (Vt). L'arco temporale di rilevazione Ŕ compreso dal mese di agosto al mese di aprile dell'anno successivo, mese in cui il transito di questo anatide sul territorio italiano si va ad esaurire.
Gli avvistamenti sono effettuati sulla costa marina e vengono conteggiate tutte le marzaiole in transito lungo la fascia litoranea.

Ogni anno le osservazioni vengono ripetute durante lo stesso periodo, per ogni decade dei vari mesi e nei giorni 5, 15 e 25 (+/- 2 gg.).
Per qualsiasi informazione in merito alla metodologia delle osservazioni o su qualsiasi altro aspetto della ricerca potete far riferimento all'indirizzo e-mail dell'Ufficio Coordinamento Ricerche
grupporicerca@anatidi.it

Per il momento pubblichiamo solo due grafici sull'andamento delle osservazioni dell'ultimo decennio, in particolare gli interessanti dati del periodo pre-nuziale quando il flusso del contingente migratorio delle Marzaiole e' piu' abbondante.
Infatti dopo le prime comparse nel mese di agosto-settembre nel corso dell'autunno-inverno gli avvistamenti si azzerano per poi riprendere con il mese di febbraio e concludersi alla fine di aprile.

Di seguito presentiamo un istogramma sull'andamento, in termini assoluti, del numero di avvistamenti delle Marzaiole durante ogni anno di rilevazione (per ingrandire l'immagine cliccarci sopra).
Come potete notare l'andamento fluttua di anno in anno con due picchi nel 2004 (12.782 avvistamenti) e nel 2006 (15.205).
La media aritmetica dell'intero periodo e' di 9.601, ma un valore medio piu' realistico possiamo indentificarlo nel valore mediano della serie storica degli avvistamenti pari 8.777


Molto interessante Ŕ il grafico in cui si Ŕ rappresentato per ogni anno l'andamento degli avvistamenti per decade. Senza ombra di dubbio la maggior concentrazione di Marzaiole in migrazione si ha durante la terza decade di marzo, la loro numerositÓ aumenta a partire dalla prima decade di marzo per poi ridiscendere velocemente nelle decadi di aprile.


In generale abbiamo evidenziato nel corso degli anni che il contingente migratorio di questa specie e' distribuito in percentuale sui mesi nel seguente modo:

Decade Valori %
I Feb 0,05 1,09
II Feb 0,15
III Feb 0,89
I Mar 11,37 90,46
II Mar 30,03
III Mar 49,06
I Apr 6,41 8,45
II Apr 1,39
III Apr 0,65


Il picco massimo di avvistamenti, con oltre il 49% di conteggi, conferma che la decade tra il 21 e 30 marzo rappresenta il periodo di massima concentrazione della Marzaiola sul territorio italiano.
Oltre il 90% degli avvistamenti viene effetutato nel mese di marzo: e da questo si pu˛ ben capire il perche' l'Anas Querquedula porta Marzaiola come nome italiano.



Le informazioni tratte da questa pagina sono disponibili per chiunque fosse interessato purchŔ venga citata espressamente la fonte:

Anticipazioni su Status e fenologia della migrazione della Marzaiola (Anas querquedula)
A cura di Paolo Bocchini (Angra Onlus)




  Visite alla pagina: 6138