Le ricette per cucinare gli uccelli acquatici
Caccia
Specie Cacciabili
Uccelli acquatici
Riconoscimento
Ambiente
Avvistamenti
Storia e Tradizioni
Nomi Dialettali
Studi&Ricerche
Angra Onlus
Home Anatidi.it
 



Scrivi alla Redazione


Tagliatelle al petto di Fischione ed olive di Salvatore Livani
Il Fischione e' uno di quegli anatidi che puo' non essere marinato in acqua vino ed odori, ma se l'odore del selvatico e' intenso fatelo a piacimento (per come pulire le anatre si vedano le ricette "Il sugo di Valle" o "Anatre Arrosto").

Provvedete a soffriggere olio extravergine di oliva, un po' di lardo e mezza cipolla.
A cipolla imbiondita aggiungete il Fischione (anche due se siete stati fortunati!) e fatelo rosolare lentamente per circa 15 minuti.
A questo punto aggiungete il suo fegato privato del fiele, e le olive nere, preferibilmente molto carnose.

L'aggiunta di sale e di una foglia di salvia, unitamente ad un bicchiere o due di acqua con vino, faciliteranno la cottura che non sara' inferiore a circa 3 ore.

Disossate il tutto e sminuzzatelo con un coltello, aggiungendo il sugo prodotto, le olive nere ed il fegato.

Cuocete al dente le tagliatelle e condite il tutto.
Non aggiungte formaggio!
Io solitamente aggiungo durante l'amalgamazione salvia e un pizzico di pepe nero.

Abbiamo bevuto, con questo delizioso piatto, Magno Megonio Librandi 1998, ma credo che anche il Negroamaro si difenda egregiamente.
Buon appetito a tutti


Torna all'elenco delle ricette

  Visite alla pagina: 90995