Le ricette per cucinare gli uccelli acquatici
Caccia
Specie Cacciabili
Uccelli acquatici
Riconoscimento
Ambiente
Avvistamenti
Storia e Tradizioni
Nomi Dialettali
Studi&Ricerche
Angra Onlus
Home Anatidi.it
 



Scrivi alla Redazione


Rolle' di petti d'anatra di Mattia Piccolo
INGREDIENTI:
2 anatre,
1 cipolla,
sale e pepe,
vino bianco,
d'aglio,
peperoncino,
ginepro,
scorza di arancia, 2 pezzetti piccoli
prezzemolo,
parmigiano reggiano,
1 uovo,
sale grosso,
rosmarino,
foglie di salvia,
alloro,
prosciutto cotto,
sottilette,
burro.


PROCEDIMENTO:
Clicca per ingrandire Disossare le anatre (in questo caso 1 germano e 1 alzavola) separando i petti dal resto della carne: i petti li ho battuti con il batticarne fino a farli diventare dello spessore che desideravo (abbastanza sottili) mentre il resto della carne (cosce ed ali) l'ho tagliato al coltello.
Ho messo a rosolare 1 cipolla, una volta imbiondita ho aggiunto la carne tagliata al coltello, rosolata anch'essa ho sfumato con del vino bianco e ho fatto cuocere a fuoco lento per una quarantina di minuti aggiustandola di sale e pepe.
Nel frattempo ho messo a bagno i petti in una marinata con olio, vino bianco, aglio, peperoncino e ginepro.

Cotta la carne in padella l'ho tritata con il mixer aggiungendo della scorza di arancia (1/2 pezzetti non troppa) e del prezzemolo.
Tritato il tutto finemente ho aggiunto del Parmigiano ed un uovo per amalgamare il tutto.

Pronto il composto ho estratto i petti dalla marinata e li ho asciugati per bene e li ho stesi sulla pellicola, ho condito i petti con del sale aromatico (sale grosso macinato con salvia, rosmarino, alloro), dopodiche' ho adagiato sopra il prosciutto cotto, poi il composto ed infine 2 sottilette ed aiutandomi con la pellicola ho realizzato il rotolo.

Clicca per ingrandire la foto Clicca per ingrandire la foto


Trasferito dalla pellicola a della carta stagnola l'ho fatto cuocere per mezz'ora in una pentola con del brodo di carne a bollore.
Passata mezz'ora l'ho tolto dalla pentola e lasciato raffreddare un paio di minuti, poi ho tolto la stagnola e l'ho fatto rosolare in padella con una noce di burro giusto il tempo necessario a creare una crosticina croccante all'esterno.
L'ho servito con dell'insalata condita con aceto balsamico e una purea di cipolla sul quale l'ho adagiato (la purea semplicemente fatta stufando una cipolla in padella con 1 spicchio d'aglio e un pizzico di peperoncino, una volta cotta passata con il frullatore ad immersione ed un po' di brodo, la consistenza dev'essere soffice e non troppo liquida).

Buon appetito,
Mattia Piccolo


Clicca per ingrandire la foto

Torna all'elenco delle ricette


  Visite alla pagina: 72072