Le ricette per cucinare gli uccelli acquatici
Caccia
Specie Cacciabili
Uccelli acquatici
Riconoscimento
Ambiente
Avvistamenti
Storia e Tradizioni
Nomi Dialettali
Studi&Ricerche
Angra Onlus
Home Anatidi.it
 



Scrivi alla Redazione


Folaghe alle mele di Francesco Rossi
Mi permetto di consigliarvi questa ricetta che non ha mai fallito con nessuno, soprattutto con le donne.
Ho visto leccare questo piatto a chi storceva la bocca se parlavo di piume e nello specifico di "folaghe"!
Spesso le folaghe sono bistrattate, accusate di avere un sapore non gradevole, ma vi garantisco che le folaghe cucinate in questo modo fanno resuscitare i morti: provare per credere.
Ci cucino non solo le folaghe ma anche moriglioni e morette, ma la folaga si presta meglio per la tenerezza della carne.
Spero di aver fatto cosa gradita a tutti.
Francesco Rossi

Ovviamente spellare e fare uno spezzatino, generalmente spalle, coscie e petto a tocchetti (non piccoli, dentro ci metto anche qualche fegatino, ma comunque a vs piacimento.
Essendo uno spezzatino molto aromatizzato, non marino, faccio un battuto di aglio, rosmarino, salvia, timo e capperi. Tanti odori!
Insaporisco lo spezzatino con tutti questi odori con ovviamente sale e pepe e metto in padella con abbondante olio e qualche foglia di alloro.
Prima di accendere il fuoco prendo un barattolo sano di giardiniera (i sottaceti per capirci!!) e anche questi li faccio a pezzetti con il coltello e faccio anche a pezzetti un paio di mele "rosse".
Dipende da quante sono le folaghe...io pił o meno per 1 kg di polpa utilizzo una mela e mezzo e un barattolo di sottaceti. Poi ragazzi cmq l'occhio fa la sua parte...il famoso "Q.B.".

Unite al tegame anche le mele a tocchi e i sottaceti.
Accendiamo il fuoco e lasciamo andare per bene con il coperchio facendo rosolare il tutto, la carne farą la sua acqua e poi si asciugherą.
Dopo circa un 45 minuti, quando sentiamo che inizia ad attacare sul tegame la carne (la mela e i sottaceti nel frattempo sono quasi spappati) copriamo completamente tutto con vino bianco e cuociamo a fuoco lento.
Quando sarą evaporato il vino (sarą passata ancora un 45 minuti/1h) il piatto sarą pronto, con lo spezzatino morbido e una cremina in contrapposizione di dolce della mela e l'aspro del sottaceto.

Buon appetito a tutti

PS:
se dovesse avanzare qualcosina, vi ricordo che il giorno dopo, se cuocete 2 penne e ce le strascicate dentro...impazzirete!!!


Torna all'elenco delle ricette


  Visite alla pagina: 87961