I racconti dei cacciatori di acquatici
Caccia
Specie Cacciabili
Uccelli acquatici
Riconoscimento
Ambiente
Avvistamenti
Storia e Tradizioni
Nomi Dialettali
Studi&Ricerche
Angra Onlus
Home Anatidi.it
 



Scrivi alla Redazione


La cacciata dell'anno di Mirco Costa
Ore 3,39..come al solito con un minuto di anticipo apro gli occhi fisso la sveglia e TAC la stacco al primo tentativo di squillo.
Mi metto seduto sul letto e la testa inizia a frullare: adesso guardo fuori è c'è bufera...piove...vento....

Mi alzo e vado in cucina cercando di non svegliare la mia dolce metà (metà?....1/4....) arrivo dalla finestra tiro su la tapparella in un silenzio quasi maniacale e.....spettacolare CIELO STELLATO.....gggrrrrrr pazienza.
Tempo di lavarmi,scendo ed inizia la vestizione del caciatore, la macchina era già stata adeguatamente caricata la sera prima,pantalone,maglia sbracciata giubbino calzettone tecnico e eccomi affrontare la prima sfida...METTERSI LO STIVALONE ALLA COSCIA.

Cazzarola non so voi ma io tutte le volte che devo mettermi gli stivali finisco per tempo le madonne, mi manca solo di infilarmeli con 4 cazzuolate di vaselina poi le ho provate tutte, anche se con il talco riesco a gestire un pò meglio la cosa.
Dopo essermi rotolato atterra come JOE COCKER quando cantava Cocaine o come un'anguillona che tira gli ultimi sulla graticola tirando come un disperato riesco, senza il blocco della circolazione sanguigna alle caviglie, a mettermi anche il 2° stivale...mi alzo e mi accorgo che mia moglie è sdraiata fuori dalla porta che ride come una matta per la scena appena vista (c…o poteva aiutarmi al posto che prendermi x i fondelli).

Bacino di saluto e dopo aver imbracciato i miei fedeli ausiliari: zoli sovrapposto con canne una a 4 stelle e una cilindrica e URIKA cal 12 automatico. Salgo sulla macchina e parto.
Come al solito per tutto il tragitto la mente vagava in mezzo a stormi di alzavole in picchiata sul gioco, germani che, rispondendo al mio richiamo a bocca by Segala Roberto scendevano fino ad entrare nella botte ecc ecc.
Dopodiche paletta e fermo con i carabinieri di Medicina, cominciamo bene…fanno in giro alle 4,15....mah.
Scambio di "saluti" e documenti e via.

Arrivo al chiaro e dalla sbarra mi aspetta il mio socio Audenio, entriamo dalla strada come i ladri...fanali spenti con due occhi sbarrati a cercare di non infilare il canale di scolo delle acque...da matti.
Siamo alla casa di caccia carichiamo il carrello e il barchino e ci incamminiamo verso la mitica botte 1.

Una volta vicino alla botte a gesti ci accordiamo su come metter giù il gioco e si parte, lui con la barca a sistemare il vivo e io in acqua a piedi a sistemar stampi e mojo.
Come butto il primo stampo col piombo in acqua sento pazzetti (alzavole) e germani che si spostano da una zona all'altra della nostra valle...e poi PRIK PRIK...QUECK,,,PRIK PRIK,,CHECHECHEQUE QUEK ci sono ancora dei pazzetti buttati.... Ci sbrighiamo e come le nutrie strisciamo dentro le botti.

Fuori i fucili caricati tutti con Baschieri tungsteno (messaggio promozionale) piombo 6 e 7 (per le prime 2 ore saranno tutte alzavole e più piombo c'è e meglio è..), e iniziamo a spippolare il budello richiamo alzavola maschio..prik prik...PRIK PRIK risponde da fuori l'incauta alzavola...queck queck...chechecheCHECHE QUECK QUECK CHECPRIK PRIK continuamo a fischiare budello maschio e in bocca il richiamo americano x alzavola femmina ed eccole come ninja, due alzavoline credono ai richiami e si buttano nel gioco.
Tutti fermi 1,2,3, boom tirato in due...sentita una sola fucilata,ed ecco le prime due alzavole della stagione.

Si fanno le 7,30 ed ecco una raffica arrivare dalla valle vicina, e dalla nostra postazione vediamo alzarsi un favoloso branco di alzavole e germani che prendendo il vento si dirigono verso la nostra botte:
“Aspettiamo...non di volo...voglio vedere se il gioco così messo funziona” dico al mio amico.
“Ma sei sicuro al 2° giro”
“Aspetta, falli mettere...guarda che ci vanno....”

E come in un sogno ecco una decina circa di alzavole che si mettono attaccate al gioco di stampi da me creato (nuvola di 14 alzavole con in mezzo 2 alzavole ad ali rotanti con live actions).

Imbracciamo i nostri schioppi e...1,2,3 fuoco tiro la prima e ne fermo una li in acqua,ma come al solito le altre non si fermano ad aspettare. alzo la mira tiro e manco la seconda che però non perdono con la terza, appoggio l'urika prendo su il Zoli mi giro e boom giù la terza nelle stelle (nel senso...altissima...)...3 io e 3 il mio socio,,,una mano fantastica.
Ribattiamo 3 volte la seconda alzavola di Audenio perchè continuava ad agitarsi e ci godiamo un scarica di adrenalina unica....ricarico tutti gli schioppi e mi siedo.

Con gli occhi come i camaleonti scruto il cielo senza muovere un muscolo e passa il tempo, ma passa senza che riesca ad accorgermene, quando ad un tratto ecco due caccia tagliano il cielo e si mettono a vento al secondo meck virano secchi e scendono a sorvolare il gioco, ma per loro sfortuna appena il pensiero di atterrare li sfiora boom un'altra botta unica segna la caduta dei due caccia e altre due palline segnate nei nostri tesserini.

Allo scoccare della fucilata (e il fatto che si senta sempre una sola botta vuol anche dire il perfetto affiatamento tra me e il mio collega e amico di caccia) si alzano altre 3 anatre che come STEALTH (famoso caccia invisibile ai radar) si erano messe dietro ad una riva senza farsi vedere e sentire.

Riimbracciamo e parte la scarica Audenio abbatte la prima anatra tira un'altra botta e la manca io tiro una unica botta e giù il papero, Audenio cambia fucile e sbaglia la terza che si da alla macchia...1° cappello della stagione.
Momento del caffettino della colazione di due cazzate raccontate al volo ma sempre restando immobili e con gli occhi che frullano sempre verso il cielo.

E finalmente ecco una bella scarica da parte della botte 2....6 botte secche (che non sempre sono simbolo di successo) ed ecco un'altro branchetto di alzavole che ci girano intorno.

Fino alle 12,30 abbiamo fatto caccia poi anche un pò stanchi siamo usciti abbiamo recuperato i capi abbattuti fatto su tutto il gioco e una volta dalla macchina è scattata la foto di rito.
01/10/2010 RECORD PER IL CHIARO DEL FONDO BARUTA.


Torna all'elenco dei racconti


    I racconti sono stati letti: 178436 volte