Gli avvistamenti dei cacciatori di uccelli acquatici
Caccia
Specie Cacciabili
Uccelli acquatici
Riconoscimento
Ambiente
Avvistamenti
Ripasso-prenuziale
Storia e Tradizioni
Nomi Dialettali
Studi&Ricerche
Angra Onlus
Home Anatidi.it
 



Scrivi alla Redazione


Avvistamenti stagione venatoria 2005/2006
6/11/2005 Paolo Bocchini
  Zona di avvistamento: Vasche di Maccarese - Roma
Pomeriggio nuvoloso con una pioggerellina leggera.
Dopo i nubifragi della mattina il tempo sembrava tendente al miglioramento: vento di levante-scirocco e temperatura di circa 18°c.
Nelle vasche quasi tutti uccelli nuovi: ma i grandi assenti sono stati Fischioni e Alzavole che invece in questo periodo sono sempre abbondanti.
Consistente la presenza di Mestoloni, circa 50, un po’ sparsi ovunque.
Due branchetti di Moriglioni, in tutto nove uccelli, di cui una sola femmina.
Mentre invece mimetizzate nel gruppo delle Folaghe, che in tutto saranno state un centinaio, 4 Morette.
Circa 20 i Germani Reali; invece solitari e staccati dalle altre specie un bel maschio di Codone e una Moretta Tabaccata.
Altre specie acquatiche avvistate: 6 Tuffetti, 15 Gallinelle d’acqua, 3 Aironi Cenerini, 6 Garzette e un Airone bianco maggiore. 5 i Cormorani.
 
19/8/2005 Aldo Berardi
  Zona di avvistamento: Oasi dell'Ortazzo - Ravenna
Vi posso confermare la presenza di circa 7.000 (settemila) uccelli.
Come ormai da anni il primato di presenze spetta al Germano Reale con circa 4.000 capi; poi a sorpresa il secondo posto spetta alla alzavola che ha circa 2.000 capi che si sono formati negli ultimi dieci giorni, prima erano circa un centinaio; poi seguono le marzaiole che sono scese dopo i temporali degli scorsi giorni da circa 3.000 a un migliaio scarso di capi.
Alcuni amici cacciatori che erano in osservazione con me, mi hanno confermato la presenza di poche decine di mestoloni e di moriglioni, inoltre mi è stato confermato la presenza di una Casarca e di un'Anatra Marmorizzata che, senz'altro, saranno venuti dal Parco delle Terme di Cervia o dal Parco di Mirabilandia, località dove si trovano in modo permanente in quanto immesse dall'uomo.
Per finire le folaghe saranno circa 500.
Il lato positivo dell'osservazione è dato dalla presenza delle alzavole che è stata anticipata di circa una decina di giorni.



Torna agli avvistamenti attuali


  Visite alla pagina: 165554