Gli Eventi di Anatidi.it
Caccia
Specie Cacciabili
Uccelli acquatici
Riconoscimento
Ambiente
Avvistamenti
Storia e Tradizioni
Nomi Dialettali
Studi&Ricerche
Angra Onlus
Home Anatidi.it
 



Scrivi alla Redazione


XI° meeting annuale di Anatidi.it
Ogni anno che passa i meeting sono sempre piu' belli e coinvolgenti.
Quest'anno anche se eravamo pochi siamo riusciti a divertirci come e piu' delle altre volte.
Ogni anno abbiamo l'occasione di visitare territori bellissimi, habitat stupendi, vedere tante anatre, e stare insieme con persone-amici che come noi hanno una smisurata passione per la caccia agli uccelli acquatici.

Vedere queste zone umide ancora oggi incontaminate, luoghi naturali dove ancora l'uomo non ha danneggiato nulla ci ha lasciato a tutti noi con la bocca aperta.
Tra le principali zone umide che abbiamo visitato posisamo ricordare: lo stagno di Sant’Anna, il chiaro di Panniai, le palude del Cirras, l'oasi di Marceddi e di Santa Maria in località Pistis, nonche' tutti gli stagni e laghi litoranei.

Clicca per ingrandire la foto Siamo riusciti a fare anche alcuni interessanti avvistamenti. Un Pollo Sultano quasi immortalato, anche se tanti li sentivamo cantare all'interno dei canneti, circa 70 Fistioni Turchi sparsi nei vari stagni, un bel branco di Occhioni, quasi tutte le specie di anatidi e per finire al tramonto abbiamo avuto la fortuna di veder giocare sul mare un branco di circa 600 Marzaiole che si apprestavano ad entrare nei laghi interni.

Con Peppe erano diversi anni che ne parlavamo, e finalmente ci siamo riusciti. Almeno una parte di voi ha visto questi posti stupendi che potevamo solo immaginare dalle foto che Peppe ci manda ogni tanto. Il meeting si e' svolto perfettamente, dire che siamo stati benissimo e' riduttivo.
Abbiamo sperimentato la grande ospitalita' dei sardi e la loro disponibilita', nei confronti di questi "caciaroni" continentali!

Grazie Peppe, grazie di cuore a te e a tutti quelli che ci hanno permesso di vivere questi due giorni fantastici
Per Anatidi.it - Paolo Bocchini


L'arrivo all'agriturismo "Sa Crocoriga"


I commenti dei partecipanti:

Cari amici non so proprio da dove iniziare per raccontare questa avventura che abbiamo fatto insieme. Ho conosciuto delle splendide persone che vivono proprio fino in fondo la caccia: veri amici e compagni d’avventura.
Prima di tutto vi ringrazio per aver scelto Santa Giusta, finalmente ho potuto stringere la mano ad un paio di voi che si sono rivelati dei veri Signori e grandissimi amici.
Sono stato benissimo in vostra compagnia, contentissimo di aver reincontrato Francesco e Luigi, di aver conosciuto il grande Jonny che ci delizia con le sue foto, un simpaticissimo Francesco De Pari signore a modo e simpaticissimo, quel gran figlio di ... di Michele Casalino, aooo e una bomba sto ragazzo hihihi, il grande sig. Ginni RM anche lui un gran signore a modo gentile e di “chiacchiera”, il caro Marco serissimo ma quando parte non si ferma più di parlare!
Il grande Luigi con Roberta che è venuta x far compagnia a mia moglie e che è meglio non mandarle in giro a far compere da sole che fanno danni hihihihi, il mio amico di chiacchiera Francesco Putini sempre un piacere parlare con lui, e che mangiata che ci siamo fatti e dulcis in fundo il nostro Presidente ormai il mio compagno di caccia per una giornata all’anno: caro Pa e sempre un gran piacere vederti!!!
Grazie grazie grazie…vi voglio bene
Peppe Putzolu


Clicca per ingrandire la foto Clicca per ingrandire la foto Clicca per ingrandire la foto
In giro per i laghi costieri


Buon giorno amici e buon giorno Peppe, tutta la sua splendida famiglia e i suoi amici, veramente persone belle e franche, che è un piacere aver conosciuto ed avere fra gli amici.
Inutile dire che sto' "sotto ad un treno" fra il viaggio, l'ora legale, le grandi mangiate e bevute, che non sò proprio da dove iniziare, se non dal ringraziare Peppe ed il suo entourage.
In seguito farò di meglio, appena mi sarò ripreso e sviluppato le tante foto che ho fatto, alcune belle altre al cielo, per via della velocità delle beneamate.
Clicca per ingrandire la foto Che posti che ci sono ancora, veramente immagini struggenti ed indimenticabili di una parte di Sardegna, poco conosciuta dai più, ma che non scambierei con le parti più blasonate, bello bellissimo XI Meeting, ripartirei subito, 2gg non bastano, bisogna assolutamente completarlo in altra data.
In quanto ai listaioli, che ve lo dico a fare, scatenati e completamente arrapati dai luoghi e dalle tante anatre viste, branchi immensi ed anatre dappertutto, ogni piscina anatre di tutte le specie, una parte di Sardegna molto simile alla nostra pianura pontina, in alcuni momenti sembrava di stare sulla litoranea di Sabaudia e Borgo Grappa, stesso stile e stessa mano per i nostalgici.
Gianni Monacelli


Clicca per ingrandire la foto Clicca per ingrandire la foto Clicca per ingrandire la foto
In giro per i laghi costieri


Ciao Ragazzi,
io come Gianni non so da dove cominciare.
Inizierò così GRAZIE PEPPE PER TUTTO e complimenti per la bella famiglia e gli amici che hai. Grazie per l’organizzazione e l’ospitalità e per l'arrivo con brindisi di benvenuto con anatre imbalsamate ai lati del tavolo
Grazie per l’agriturismo, per i pranzi e la cena PERFETTI!!!
Abbiamo pranzato e cenato a base di pesce, mangiando dal filetto di tonno, spigole orate, gamberoni per finire con i maialini del pranzo della domenica (che era uno spettacolo)! La torta era bellissima e buonissima
Abbiamo ricevuto anche un bel regalo da Peppe, che so quanto gli è costato di tempo e polvere.
Abbiamo visitato posti che ci hanno lasciato a bocca aperta e pensando che abbiamo visitato solamente quelli intorno casa di Peppe dico che sicuramente ci sarà una seconda puntata del "viaggio nel paradiso di Peppe".
Ora vi voglio dire alcune cose che le foto sicuramente non trasmetteranno.
Siamo andati in posti dove le folaghe stavano nidificanto, dove una decina di occhioni si sono involati dai campi, dove i fistioni turchi sono dappertutto, canapiglie che passano in continuazione, germani non ne parliamo. Un pollo sultano non è stato immortalato da me Gianni e Marco per una frazione di secondo. Ora so che sommozzano perché si era nascosto su un giunco in mezzo a uno specchio d’acqua, sono andato li e non c’era più. Molti altri li abbiamo sentiti cantare ma non li abbiamo visti. Purtroppo quando si è in tanti si è un po’ rumorosi, gli avvistamenti e le foto non riescono a cogliere bene il selvatico da vicino. L’habitat era perfetto e incontaminato!!!
Il primo giorno è iniziato con Fistioni e Canapiglie e Germani ed è finito in un posto nero di uccelli nella marea d’acqua intorno a noi, al tramonto un brancone sul mare che si preparava ad entrare nel paradiso retrodunale.
Il secondo una bella escursione, un pranzo perfetto e una lunga bevuta dopo pranzo a base di filo i verru e "thè verde".
Peppe ancora grazie per tutto e arrivederci a presto!
E’ stato bellissimo conoscerti, sei proprio una bella persona
Johnny Previte


Buonasera,
Clicca per ingrandire la foto finalmente sono riuscito a partecipare ad un meeting anatidi, e che meeting, E CHE TERRITORIO.
Ho incontrato vecchie amicizie, e creato di nuove, un ringraziamento da parte mia a Peppe che finalmente ho conosciuto di persona, grande persona, ci ha portato in un ambiente fantastico e fatto mangiare altrettanto fantasticamente.
Marco Marianetti


Di peppe potrei dirvi che è un giovane uomo che lavora sodo, il padre di due bimbi meravigliosi ed il marito di una bella donna con la quale di continuo si scambia sguardi e se lontano telefonate.
Potrei dirvi che come la maggior parte degli uomini della sua terra è ospitale come pochi, che si fa in quattro per gli amici e che vive a stretto contatto con la natura, amandola e rispettandola.
E invece vi dirò che peppe è un cacciatore appassionato, che ama la sua passione e per molti tratti mi fa rivedere me stesso con l'entusiasmo che inevitabilmente gli anni mi hanno un pò affievolito.
Soprattutto è un amico, perchè tale si è dimostrato in ogni istante di questo incontro facendosi in quattro anzi in otto e sedici perchè tutti noi potessimo al meglio godere di ogni istante di questo viaggio e a rivederlo mi è sembrato che sei anni non fossero passati dall'ultima volta.
Grazie peppe, col cuore, dopo 37 anni che mancavo dalla tua terra ho capito che davvero nella vita avrei potuto andare a cercare sensazioni anche nel nostro bistrattato paese, sensazioni Che può ancora dare a chi come noi le sa "sentire".
Clicca per ingrandire la foto Ecco....adesso dovrei mettermi a raccontare dei miei compagni di viaggio!
Di Miki che non sputa un momento per le raffiche di parole che dice ma è veramente una delle persone più allegre e disponibili che ho conosciuto in vita mia, di johnny che mi onoro di chiamare amico, di gianni che parla poco ma quello che dice col suo vocione spesso pesa il giusto, di francesco, la saggezza simpatica della napoletanità fatta persona, del Sommo, Unico, grande Presidente cui gli aggettivi mai renderanno merito, di MImì e Cocò, i Terribili, presenze veramente di compagnia e della dolce roberta che a conoscerla ci si domanda come facci aa sopportare il Terribile principale ma forse tra lui e quella belva a 4 zampe in casa se ne sarà fatta una ragione. E poi i parenti, gli amici di peppe che si sono spesi ben oltre il dovuto per rendere i nostri 2 giorni perfetti.
E poi....quella terra....
Ma le parole che potrei trovare mal renderebbero merito a posti che vi confesso,avevo visto allo stato naturale solo nelle mie peregrinazioni in giìro per il mondo a cacciar le anatre.
Una natura forse anche dura, cruda ma di una bellezza sconvolgente e sicuramente adatta con quegli scenari a chi come noi ha le anatre in testa e nel cuore.
GRAZIE PER IL DUE SPLENDIDI GIORNI, AMICI.
Francesco Putini il Vet


Clicca per ingrandire la foto Clicca per ingrandire la foto


Torna all'elenco degli eventi



  Visite alla pagina: 1696