Gli Eventi di Anatidi.it
Caccia
Specie Cacciabili
Uccelli acquatici
Riconoscimento
Ambiente
Avvistamenti
Storia e Tradizioni
Nomi Dialettali
Studi&Ricerche
Angra Onlus
Home Anatidi.it
 



Scrivi alla Redazione


Anatidi.it al Game Fair 2010
Anche quest'anno il Game Fair ci ha regalato forti emozioni.
E' sempre un grande piacere partecipare attivamente a questa fiera.
Lo stand di Anatidi.it-Angra Onlus e' stato visitato da migliaia di persone, tanti gli amici che ci sono venuti a trovare e che abbiamo potuto rivedere grazie a questa bellissima fiera e ceh hanno "subito" file chilometriche e caldo asfissiante solo per passare un amezza giornata con altri appassionati di caccia in palude.

In questa edizione hanno partecipato tanti iscritti ad Anatidi.it, nello stand c'e' sempre stata festa: specialmente all'ora di pranzo quando Sasa' apparecchiava i tavoli con ogni ben di dio.
Ci siamo fatti un sacco di risate, tra racconti vari, esperienze nuove, padelle, cacciate poco credibili, ecc. ecc

Paolo Bocchini con Stefano De Vita Il convegno della domenica da noi organizzato "Ripristino, gestione e fruizione delle zone umide" e' andato molto bene.
Poi pubblichero' gli atti e i testi degli interventi sul sito.
Abbiamo allacciato nuovi rapporti con amministrazioni pubbliche e con gli ATC di Viterbo con cui mi auguro di riuscire a far partire qualche progetto.

Oltre a ringraziare i tanti intervenuti alla fiera un ringraziamento particolare va all'amico Stefano De Vita che come al solito ha organizzato il tutto nel migliore dei modi.
Un salutone
Paolo Bocchini - Roma


Foto di gruppo
Lo stand ed alcuni amici del game fair 2010


Se non ricordo male, credo di aver visto l'edizione numero 1 del G.F. a Bracciano, dove si è tenuto per la maggior parte delle edizioni e da allora ho perso solo quelle troppo lontane da Roma.
Forse la manifestazione nel tempo ha perso le caratteristiche proprie con cui è nata, mutuata dai G.F. anglosassoni dove l'aspetto commerciale è decisamente secondario a quello dello show e del mostrare soprattutto i forti, indissolubili legami che il mondo venatorio ha con la natura in tutti i suoi aspetti.
Se avrete l'occasione di vedere un G.F. anche di un paesotto inglese come di una grande città rurale, vi potrete rendere conto di ciò che dico, molti più spettacoli e meno merchandising.

Però da quando sono in "Anatidi.it" è diventata comunque l'occasione di vedere degli amici che la distanza mi permette di vedere raramente insieme a quelli con cui ho più spesso l'occasione di frequentare.

Renato e la deliziosa consorte che si sono sobbarcati un viaggione per esserci, il gruppo dei "milanesi" capeggiati dal monumentale pietrone che anche a 600km da casa riesce ad essere organizzativo alla grandissima, l'artista dei richiami ,il maestro romagnolo che ha creato nel nulla un appostamento fisso che TUTTI dovremmo andare in religiosa processione a visitare pregandolo di spiegarci come è fatto (chiedo perdono se non ricodo i vostri nomi!!) e poi via via tutti gli altri: jhonny, la sentinella, fabio, fabrizio, il grande de vita, Sasà e i suoi unici saluni (oltre all'approfondita conoscenza delle armi!!!), il Sommo Presidente e tutti gli altri che mi scuso di non nominare.

Grazie per avermi fatto dono della vostra amicizia e conoscenza.
Francesco Putini - Roma


E' sempre bello incontrare tanti amici vecchi e nuovi e parlare della tua passione.
E' sempre bello nonostante l'organizzazione ce l'abbia messa tutta per scoraggiare il visitatore.
Siamo abituati alla polvere ed al fango ma ,cari organizzatori, ditecelo in anticipo così veniamo con gli stivali di gomma e con la mascherina sul viso.

Ditecelo pero' che dobbiamo arrivare col fuoristrada per non mettere a rischio la coppa dell'olio della nostra macchina, che dobbiamo prepararci a file chilometriche in macchina e davanti ai botteghini per pagare il parcheggio (!) ed il biglietto.

Quello che fà riflettere di Anatidi e del suo stand è sopratutto una cosa: quella che si è riusciti a creare un gruppo di cacciatori provenienti da tutte le parti d'Italia fortemente coesi tra di loro, che si ritrovano come vecchi amici.

E' un fatto molto raro nel panorama dell'associazionismo venatorio, direi quasi unico se pensiamo che nel gruppo non ci sono solo i fondatori "storici" ma entrano costantemente nuove persone.
Anche perchè tranne il Presidente - che deve esserci - qui non esiste la "casta" di dirigenti tipica delle Associazioni Venatorie alcuni dei quali trattano i soci come essere inferiori.
Un'altro valore di questo gruppo di persone più forte delle difficoltà imposte dai "disorganizzatori" dell'evento.
Del resto il Game Fair è l'unica manifestazione che abbiamo e ce la dobbiamo tenere stretta.
E nonostante tutto ancora una volta ha avuto successo la formula De Vita-Bocchini.
Alessandro Pani - Roma


Lo stand di Anatidi.it Amici di Anatidi.it Amici di Anatidi.it


Un grazie a paolo, fabio e a tutti gli altri listaioli per la bella esperienza vissuta all'interno dello stand, oltre al piacere di aver conosciuto belle persone con questa passionaccia, che non sono più solo dei nomi o mail, per l'interessante dibattito sul recupero di zone umide condotto da persone preparate e passionali.
L'unica cosa l'organizzazione, troppa fila per i biglietti, parcheggo a pagamento...
Comunque è sempre un piacere partecipare a quest'evento.

UN GRANDE SALUTO A TUTTI.
Marcello Donati - Roma


La stanchezza del lungo viaggio da Bologna e la snervante attesa di 2 ore di fila per accedere al parcheggio sono state ampiamente compensate dall'incontro con Voi tutti.

Salvatore e i suoi salumi!!! L'organizzazione è stata discutibile ma l'accoglienza degli amici reincontrati ha il potere di annientare tutto il disagio, la stanchezza ed il nervosismo accumulato.
Francamente dall'evento mi aspettavo di più ed a parte i 6 campi di tiro a volo, l'atmosfera è stata quella di una grande fiera di campagna con enorme presenza di stand gastronomici e commerciali di tutte le categorie di sport all'aria aperta.

Il nostro eroico stand, visitato da tantissimi appassionati, si è fatto riconoscere vuoi per le persisistenti chiamate di Germana, prodotte dagli stupendi fischi di Segala che hanno destato l'interesse di molti, che dalla perenne compagnevole allegria che vi aleggiava.

Io li ho visti gli altri stand, ma nessuno era allegro e gioviale come il nostro.
Un ringraziamento a tutti gli amici che ho incontrato ma soprattutto a Stefano De Vita, che ci ha ancora una volta permesso di esporre la nostra passione.

Un abbraccio forte a tutti
Salvatore Livani - Bologna


Dopo ave detto la mia sull'organizzazione della fiera arriviamo a noi.
Incontrarci è sempre un piacere, girare con la maglia di Anatidi ed essere riconosciuti "ah Anatidi bel sito" fa sempre piacere.
Venerdì sono stato sempre allo stand con Paolo Fabio, Mimmo e la sua alzavolina e più tardi con Roberto.
Vedere Roberto all'opera è sempre un piacere, Fabio poi ha creato da tre pezzi di pannello isolante un bel mojo di alzavola.
Mimmo in 5 minuti ha rimediato la corrente e attivato la tv con dvd per farci vedere le foto della Romania.

Un grazie a Stefano de Vita e Paolo che hanno reso possibile tutto questo.
Peccato che domenica sono stato un pò fuggiasco per stare con la famiglia, mi sarebbe piaciuto scambiare 4 chiacchiere con Paolo e Sasà, sarà per la prossima volta.

Grazie ancora
Giovanni Previte - Roma


Amici di Anatidi.it Amici di Anatidi.it Amici di Anatidi.it


Chiedo scusa per il ritardo ma problemi in famiglia mi permettono solo ora qualche minuto per piacevolmente scrivere e raccontare del GAME 2010.

Decisamente son d'accordo con tutti voi che avete sollevato, ufficialmente e non, la reale problematica geofisica dell'ubicazione ma, con ugual spirito la dimentico quando ricordo i carissimi volti di voi amici incontrati e con cui da meno di un anno non vedevo.

Che dire poi delle intere giornate passate nel nostro meraviglioso Stand in piacevolissima compagnia del sempre ottimo e gran lavoratore Jhonny, della simpatia del caro Fabio, della perfetta performance - sia in stile estetico che manageriale - del grande Presidente, del solito bufalo casinista di Pietrone, l'amore e la cura nel creare del Robertino Segala, lo spirito elegante e sobrio del Sasà Livani, la gioia nel rivedere l'ottimo Francesco Putini con "zio" Sandro e il siculo gattopardo Turi Gagliardo e prole, senza dimenticare il fattivo Paolone d'Orsi con i suoi splendidi ragazzi al seguito.

Quello che ci ha ingentilito, distinguendoci da tutti quanti gli altri, è stata la leggiadra ed elegantissima presenza delle Signore Segala, d'Orsi e Costantino le quali hanno, anche, certamente sottolineato lo spirito familiare del nostro pur grande consesso.

Grazie di cuore a tutti per questa ancora una volta bellissima e umanamente calda esperienza
Mimmo Tursi - Bari


Dopo aver letto i vostri commenti, che dire???
Io seguo i Game Fair da quando è iniziato 20 anni fa senza mai mancarne uno e da 10 anni anche parte integrante nell’organizzazione di eventi.
Dico che, come sempre, c’è qualcuno che si lamenta, ma è sempre un grande successo perché in queste feste è la caccia i cani e la ruralità che escono vincenti, quindi altri mille Game Fair.

Come sempre è l’occasione per vedere e rivedere tanti amici e la soddisfazione di rivedere tanti miei clienti sparsi per l’Italia che mi vengono a trovare.
Sono felice di aver contribuito per far si che Anatidi/ANGRA e tutti gli amici legati al sito - e non solo – si ritrovino in questa festa.

Però la sorpresa più bella l’abbiamo avuta (io e Laura) di aver conosciuto di persona Renato Costantino e Signora.
Ciao,
Stefano De Vita - Roma


Amici di Anatidi.it Amici di Anatidi.it Amici di Anatidi.it


Senza questo appuntamento, vissuto dall'interno perchè partecipi con un nostro piccolo spazio, l'attesa dalla chiusura alla riapertura sarebbe senza dubbio più sofferta!
La preparazione dello stand e delle cose da portare già da qualche giorno prima prelude ad una sorta di "Apertura".

Della fiera in sè si è già abbondantemente parlato e direi che concordo pienamente con i commenti fatti, anche se sottolineo che siamo cacciatori pertanto in grado di adeguarci a qualche piccolo sconveniente come il fango, o un po' di sole picchiante che non ci ha fatto godere appieno alcune esibizioni....

Per il resto la felicità di rivedere gli amici della lista è stata veramente molta, abbiamo cazzeggiato alla grande, abbiamo dato fiato ai fischietti attirando l'attenzione di molta gente che incuriosita si avvicinava facendo domande di ogni sorta, compreso uno che chiedeva se il beccaccino isabellino fosse uno starnotto!!!!!!!!!!!!
Pensavo di non sopravvivere alle convulsioni....

Il convegno poteva andare anche meglio, vista l'assenza di alcuni personaggi dell'amministrazione laziale, vabbè non tutte le ciambelle escono col buco, comunque bilancio positivo nel poter essere parte attiva nella sala convegni Game Fair 2010.

Un particolare ringraziamento a Stefano de Vita e Paolo "the President" Bocchini, ringrazio poi tutti quanti sono intervenuti ed hanno partecipato lo stand, racconti progetti idee e tanta giovialità, sani condimenti per una sana condivisione della nostra tanto discussa passione....il vinello, salumi formaggi dolcetti insomma non è mancato nulla, ma proprio nulla! Grazie a tutti
Fabio Felici - Roma


Fabio Felici e la sua Alzavola Roberto Segala che ritocca un fischio
Attività allo stand: Fabio Felici e la sua Alzavola, Roberto Segala che ritocca un fischio per il germano



Ragazzi Buongiorno a tutti mi stò ancora riprendendo e stato un piacere partecipare al GF e ritrovare i vecchi amici.
Devo dire che anche l'assessore Anselmi che ho portato con me e' rimasto contento più che altro perchè ha visto il nostro gruppo unito, eravamo li con gioia e passione quella che ci lega tanto.
Ammira molto il lavoro che stiamo facendo, riguardo ai convegni e mi dice sempre di non mollare e di continuare ad insistere, perchè questo e' il futuro della caccia: ripristinare gli ambienti.

Cosa dire le parole sono inutili visto l'amicizia che ci lega.
Ma il più grande e sempre Mau che come ha visto la Caretta e' impazzito, non capiva più niente ahahahahhahahah.

Un abbraccio a tutti
Pietro Saquella - Milano


Buongiorno a tutti, anche se con un po' di ritardo vi dico che partecipare al Game è stato davvero un piacere per me e la mia famiglia.
Ci siamo gustati gli spettacoli nella grossa arena e, anche sotto il sole cocente, sia mia moglie che i bambini non hanno voluto perdere una sola esibizione.

Belli ed interessanti gli stand delle industrie armiere come quelli delle varie associazioni venatorie e delle aziende produttrici di accessori ed abbigliamento.
Onestamente, però, devo dire che la molla che mi ha spinto a fare e far fare alla mia famigliola ben 900 km tra code inimmaginabili e caldo africano, e' stata il poter incontrare ancora una volta (anche se per poche ore!) gli amici listaioli e poter trascorrere con loro qualche bel momento nello stand di Anatidi.it, ottimamente allestito da Paolo e company, che è stato una specie di casa comune e base di appoggio per tutti.

Ringrazio Pietrone e Paolo per la pronta disponibilità a trovarmi la camera in albergo, Mimmone per avermi insegnato che le ostriche crude non si mangiano con il limone (a proposito....mamma mia che magnata sabato sera!!!!), Sasà con il quale è sempre uno straordinario piacere colloquiare sia di caccia che di altri temi.

Ho rivisto con piacere Peppe (codone) con la sua famiglia anche se nella confusione abbiamo potuto parlare pochino (ma quando verrai da me a caccia ne avremo di tempo per cazzeggiare caro il mio "anas acuta"!!).
Saluto l'ottimo Fabio, Johnny, Dante, Roberto e tutti gli amici di Pavia sperando di non dimenticare nessuno.
Mi dispiace solo di non aver incontrato Mau, Gianni e gli altri che sono andati in fiera il sabato.

Un saluto e un grazie particolare anche da parte mia vanno a Stefano De Vita e signora che saluto con tanta stima sperando un giorno di poterli incontrare con più calma per imparare qualche cosa da loro.
Concludo dicendo una cosa ormai per me scontata: è sempre un grande piacere rivedere tutti voi!

Salutoni,
Paolo d'Orsi e famiglia - Foggia


Stefano De Vita Prof. Stefano Cataudella Dante Pozzi
Alcuni interventi del convegno


I partecipanti e gli argomenti del convegno del 6 giugno tenuto pressto la sala conferenze:
Ripristino, gestione e fruizione delle zone umide che si terrà presso la Sala Convegni del Game Fair.

Francesco Battistoni – Assessore alle politiche agricole e valorizzazione dei prodotti locali Regione Lazio

Marco Mattei – Assessore Ambiente e Sviluppo Sostenibile Regione Lazio

Franco Simeone - Assessore all’agricoltura, caccia, pesca Provincia di Viterbo

Mario Anselmi – Assessore Assessorato Agricoltura, Riserve e Parchi Naturali Provincia di Pavia

Giuseppe Pilli - Presidente dell’ATC VT2

L’Angra Onlus per la fruibilità delle zone umide
Paolo Bocchini - Presidente ANGRA Onlus

Il ruolo dei cacciatori nella gestione e conservazione del patrimonio faunistico ambientale
Stefano De Vita - Vice Presidente e Coordinatore scientifico ANGRA Onlus

La Vallicoltura nord Adriatica: un modello per la conservazione e l'uso responsabile delle zone umide
Prof. Stefano Cataudella - Università degli Studi di Roma "Tor Vergata"

La ricerca scientifica e lo studio dell’avifauna acquatica
Fabio Felici - Coordinatore ANGRA Onlus Provincia di Roma

  Gli appostamenti fissi come ripristino ambientale
Dante Pozzi - Coordinatore ANGRA Onlus Regione Emilia Romagna


Torna all'elenco degli eventi



  Visite alla pagina: 3630